Casa Mantovani: l’angoscia

di Simone Bargiotti

Oggi il gruppo è condotto dalla dottoressa Monti, la dottoressa Rizzoli è impegnata in un colloquio. Ci ricorda cos'è il gruppo di psicoterapia, possiamo dire tutto quello che succede a casa Mantovani.

Alcuni pazienti hanno avuto il Covid. Un paziente sente la mancanza del suo migliore amico che è stato dimesso, ma è contento perché sta comprando casa, e vuole acquisire abitudini che hanno a che fare con l'autonomia.
Chiede la dottoressa cos'è l'autonomia. Un paziente dice che pubblicherà un libro di poesie a sue spese, e questo lo vede come autonomia. Una paziente parla di una sua amica ricoverata, si sposta il discorso sui ricoveri. Qualcuno dice che c'è solo una sala fumo e macchinette, qualcun altro che al ricovero ti imbottiscono di farmaci, perché sei angosciato.

La dottoressa chiede cos'è l'angoscia, io dico che è un'ansia senza oggetto. "Bravo", mi dice la dottoressa. Già che ci sono chiedo la differenza tra angoscia nevrotica e angoscia psicotica, nessuno mi risponde. Ci sarà davvero una differenza o sempre angoscia è?

Lascia un commento